San Mauro 2010






Indovina chi viene a cena!

La tavola non è solo un elemento di arredo ma può diventare strumento di lavoro, di studio, di particolari occasioni di incontro per famigliari, amici e quanti si siedono attorno, stretti da legami di fraternità.

Quotidianamente la famiglia si raccoglie attorno per consumare i pasti e discorrere dei fatti del giorno; con gli amici, poi, è sempre un diletto mettervisi attorno per condividere piacevoli momenti in amene conversazioni.

Ecco, dunque, la tavola come espressione di un importante momento che si rinnova in ogni occasione e si accresce con la presenza di un ospite che vi siede attorno, con un invito del tutto speciale.

La mostra che presentiamo si compone di diverse tavole allestite o per un invitato speciale o per un’occasione del tutto particolare. A questo proposito abbiamo chiesto la collaborazione ad alcune Associazioni che operano sul territorio di Lentate a cui mandiamo un sentito ringraziamento per aver aderito al nostro invito.

Il risultato di questo impegno di sinergie locali è questa esposizione in cui le diverse Associazioni hanno partecipato con entusiasmo e dedizione, sedendosi a loro volta attorno ad un tavolo che ha dato come effetto questa piacevole, vivace ed eterogenea mostra.

Questi tavoli, in ragione di un servizio quasi sempre gratuito alla comunità, hanno sempre “un posto libero” per chi ne ha bisogno.

Mostra di pittura di Carlo Pintonello e Cesare Fanfer

Cesare FANFER - Carlo PINTONELLO

Cesare Fanfer, nato ad Urgnano nel 1933.
Dopo le scuole elementari, dal 1948 al 1952 frequenta la Scuola Professionale di disegno a Copreno e successivamente, dal 1953 al 1955, la Scuola Superiore d’Arte applicata all’Industria ricevendo l’onorificenza della Medaglia di Bronzo. Dal 1956 al 1988 ha lavorato in esposizione mobili come arredatore di interno ritirandosi in pensione nel 1988. Fra il 2006 ed il 2009 ha frequentato l’Accademia del Tempo Libero del comune di Lentate sul Seveso. Così sintetizza la sua opera in questa esposizione: “La storia dell’arte, sia essa pittura, scultura, architettura, musica e letteratura, è un modo per conoscere e per conoscersi”.

Carlo Pintonello, nato a Caorle nel 1942.
“Dopo lunghi anni di esperienza nel design e nella costruzione del mobile, questi ultimi anni esplora con passione e costanza il mondo dellla pittura. Prende un filo rosso che si caratterizza di costruzione architettonica nella sua forma reale come è la sua composizione I suoi colori sono caldi e con un’atmosfera spaziale, il tema è solo il mezzo per esprimere la sua immaginazione con la quale ci invita a capire che la vita deve essere vissuta intensamente fino alla fine. Altra caratteristica espressiva dell’artista sono i gesti con i quali accarezza la forma. Le sue composizioni ci mostrano una strada di un mondo sconosciuto, come un sogno del futuro in un linguaggio contemporaneo. La metamorfosi di Carlo ci dichiara la praticità e la spontaneità che lascia sopra la tela e che devono essere messe nella vita quotidiana con valori e principi. E’ per me motivo di orgoglio e soddisfazione averti accompagnato con tanto affetto lungo questo percorso, e auguro un accrescimento di queste tue qualità nel mondo dell’arte”.

ALEJANDRO FERNANDEZ