San Mauro 2005






Gli interni delle chiese del comune di Lentate sul Seveso
(2^ parte: Lentate e Copreno)

Si completa con questa esposizione dedicata alle chiese di Copreno e Lentate il nostro lavoro di documentazione fotografica concernente gli interni (altari, quadri, statue, pitture, particolari artistici, ecc.) delle chiese presenti nelle varie località che costituiscono il comune di Lentate sul Seveso; dopo Birago, Camnago e Cimnago, presentati in occasione della festività di san Mauro 2004, quest’anno completiamo l’opera.

E’ l’ennesima occasione per conoscere quanto di artisticamente pregevole esiste nel nostro territorio e siamo particolarmente orgogliosi di mostrare fotografie che rappresentano gli interni di alcune cappelle sicuramente sconosciuti alla maggioranza, vere “chicche” da non perdere.

E’ un modo diverso di visitare le nostre chiese perché dall’angolo visuale scelto dal fotografo si possono trovare interessanti spunti nell’espressione di un volto o in un particolare.

Vogliamo inoltre cogliere l’occasione per ringraziare i parroci ed i proprietari delle cappelle gentilizie che con molta cortesia hanno reso possibile il nostro lavoro.

La doratura

Uno degli scopi della nostra Associazione è quello di rivalutare e far conoscere le risorse del nostro territorio: l’artigianato, fra queste, è sicuramente una fra le più importanti. Dopo aver dedicato una mostra alla fabbricazione della sedia (2001) ed un’altra alle meravigliose realizzazioni dell’intarsio (2002), quest’anno rimaniamo nel filone dell’artigianato e dedichiamo questa esposizione alla doratura, cioè all’arte di rivestire, a scopo decorativo, un oggetto con una foglia od una lamina d’oro in modo tale da aumentarne il valore artistico ed economico.

La doratura era conosciuta fin dai tempi dell’antico Egitto quando si doravano templi e statue; tali usi furono ripresi anche nella Venezia del ‘400 (la facciata della Ca d’Oro); allora venivano sottoposti a doratura oggetti di cuoio, di rame e successivamente nel ‘700 anche oggetti di porcellana e di vetro; va inoltre ricordato la doratura a cui erano sottoposte le tessere dei mosaici (a Ravenna, Venezia, Roma) fin dal XII secolo e poi l’applicazione dell’oro sul legno sia nei dipinti su tavola (icone), sia nelle cornici e nei soffitti intagliati.

Questa mostra, prendendo spunto dal restauro e d alla doratura di un pregevole crocifisso parrocchiale, qui esposto, che la nostra Associazione ha finanziariamente sostenuto, vuole far conoscere la varie fasi lavorative e le diverse tecniche artigianali di questa interessante e pregevole arte.

Il paese delle meraviglie di Alice (Elena Colombo)

Da una fiaba di visioni sconclusionate, che proprio per questo ci è sempre piaciuta.

Non stare a guardare dal buco della serratura entra pure: vedrai che avventura!

Il Brucaliffo dovrai ascoltare o in questo mondo chissà cosa potrai vedere.

Volta la carta e attento alla regina: “Tagliatele la testa, a questa piccina!”

Scegli un posto per prendere il té, sono il Cappellaio Matto ma ... Alice ... dov’é?

Non starla a cercare tra le meraviglie perché guarda lo specchio ... Alice sei te!

Elena

Dalla famosa fiaba di L. Carrol la personale ambientazione di Elena Colombo: non solo da “vedere” ma anche “da giocare”.